Anno sacerdotale - anno dei coadiutori

Venerdi 11 Giugno 2010
Nella Piazza di San Pietro si chiude l'anno sacerdotale.

Scherzando alla colazione, abbiamo detto che magari alla mezanotte
inizia un anno dei fratelli laici! E perche' no?

Ora, sto per un weekend in mia citta' natale a Brno, Reppublica Ceca,
con la mamma e noi quattro fratelli insieme dopo tanti anni.

Nella macchina da Roma fino a Brno, 12 ore di machina,
ho chiacheratto con il fratello minore e letto parechi
articoli che stiamo studiando nel consiglio
Quadro fondamentale per le missioni salesiane,
DOMISAL 2012 sull'Asia, relazione di alcune visite straordinarie etc).

Pero' la battuta di un confratello durante la colazione
non mi lasciava in pace: "Nel mio paese fra poco i coadiutori
spariscono, niente da fare, la nostra cultura e' cosi, nessuno considera seriamente questa vocazione!"

Ecco, perche' un anno dei coadiutori!

Quando sto visitando le missioni, in moltissimi posti
chiedono di inviare esplicitamente 'almeno un coadiutore'.

Perche'?

E' molto semplice:
Perche' una comunita' salesiana di soli sacerdoti e chierici non e' completa, non mostra il segno voluto da Don Bosco.
Perche' sopratutto nelle piccole comunita' missionarie un coadiutore contribuisce tantissimo allo spirito di famiglia.
Perche' tra le opere piu' richieste nelle missioni sono i centri di formazione professionale, bisognose di alcuni confratelli del mestiere.
Perche' in molti posti di frontiera la figura del coadiutore
tra i fratelli di altre religioni non fa paura, contribuisce piu' ad un dialogo inter-religioso di ogni giorno.
Perche un confratello laico e' molto piu' vicino ai giovani,
specialmente i piu' poveri.

Perche'....

Ecco alcuni punti dopo la colazione nella Festa di SS.Cuore di Gesu'.
Ecco alcuni punti per iniziare almeno nella vita personale un anno
dei coadiutore, proprio da oggi...

Beato Artemide Zatti,
prega per me, prega per noi,
prega al Signore per numerose vocazioni
dei coadiutori salesiani!

Brno - Zidenice
Czech Republic

1 comment

Comment from: rogelio arenal
rogelio arenal

Querido Klement: creo que no es ninguna tonteria, que ‘internamente’ en la Congregación hagamos algo parecido a’un año de los coadjutores’, que es lo mismo que decir ‘un año de la vocación salesiana al 50%’.
En nuestro aspirantado no hay coadjutores. En el noviciado no hay coadjutores. Hablo de Mozambique. ?Cómo es posible que así salgan coadjutores si no los ven en las etapas iniciales de la vocación? Son fundamentales.

27/06/10 @ 19:51
7 SEO, Dog Pictures, Dog Photos, Puppy Pictures, Puppy Photos